chirugia plastica, chirurgia estetica, tecniche estetiche innovative

Il Dr. D'Antonio riceve a:

NAPOLI
Via Chiaia, 142
Tel. 081 417 345

CASERTA
Corso Giannone, 50
Tel. 0823 32 02 21

Cell.

337 84 51 19

LIFTING

L' intervento di lifting viene praticato in caso di invecchiamento della cute con evidenti segni di cedimento di muscolatura e cute.
A seconda del tipo di problema e della necessità di riportare la cute e la muscolatura in posizione originaria  esistono varie tecniche e diversi tipi di intervento.
Se l'esigenza è quella di riposizionare la zona delle guance si può procedere ad un piccolo taglio nascosto nella zona del cuoio capelluto vicino all'orecchio e in via endoscopica con un minimo scollamento dei tessuti, riportare il muscolo più sopra. In tali modo mediante il risollevamento del muscolo anche la cute si risolleverà di conseguenza.
Il vantaggio di questo tipo di intervento consiste come evidente nel fatto che la cicatrice è praticamente invisibile e non si deve effettuare un grande scollamento per cui si tratta di intervento idoneo anche in età relativamente giovane.

Con la medesima modalità chirurgica, ovvero procedendo a piccole incisioni nella zona del cuoio capelluto sopra la fronte, è possibile ottenere un lifting della zona frontale.

Quando il problema attiene strettamente al muscolo platisma, cioè il muscolo che si trova sotto il mento e che con l'età a partire dai 40 anni circa tende a cadere provocando un antiestetico effetto "pappagorgia" o la visibilità di due "bande" soprattutto di profilo, si può effettuare un piccolo taglio subito sotto il mento e legare i due margini anteriori del muscolo stesso.

Laddove sia necessario un intervento maggiormente completo si dovrà ricorrere al taglio tradizionale davanti all'orecchio ed in alcuni casi anche dietro il trago.
E' necessario poi scollare parte della cute per "tirare" la stessa e contestualmente anche i muscoli facciali ed eliminare quindi la cute in eccesso, nella giusta misura in modo da evitare lo sgradevolissimo effetto della visibilità eccessiva dell'intervento effettuato. In associazione al lifting può essere innestato anche del grasso autologo in regione zigomatica e periorbitale in modo da ottenere anche un riempimento dei volumi perduti.
L'intervento si effettua in anestesia locale assistita, se necessario con inserimento di drenaggi che andranno rimossi in seconda giornata.
Il paziente viene dimesso in giornata e indosserà una fasciatura tipo uovo. I punti di sutura rimossi in quinta/sesta giornata.
L'incisione tenderà ad essere sempre meno evidente col passare del tempo.